Registro n. 2 precedente | 1186 di 1791 | successivo

1186. Francesco Sforza ad Amerigo e Bernab˛ da Sanseverino 1450 dicembre 16 Lodi

Francesco Sforza replica a Amerigo e Bernab˛ da Sanseverino che vuole che si inducano gli uomini della Valle di Lugano a pagare a Giovanni Della Noce 140 ducati d'oro per le spese da lui fatte per la salvaguardia della valle e del castello di Morcote.

Imerico et Bernabovi de Sancto Severino.
Como credimo siati informati, nui havimo terminato et ordinato ch'al spectabile misser Zohanne dala Noce, nostro conductero, siano pagati ducati centoquaranta d'oro per li comuni et homini dela Valle de Lugano per le spese per lui facte in far guardare dicta Valle et maxime el castello de Morcho per lo tempo passato, et havimo scripto al capitaneo dela dicta Valle (1) facesse pagare dicti dinari, qual fin aqui non ha facto niente, unde mo de novo gli repplicamo et ve avisamo che nostra intentione Ŕ el prefato misser Zohanne habia dicti dinari. Pertanto ve confortiamo et caricamo a volere prevedere che li dicti dinari siano subito scosi e numerati al prefato misser Zohanne, o vero a chi mandarÓ lui. Laude, xvi decembris 1450.
Cichus.


(1) Identificato come Luigi Belloni (cfr. SANTORO, Gli uffici, p. 280).