Registro n. 2 precedente | 1249 di 1791 | successivo

1249. Francesco Sforza a Nicol˛ de Calcaneis 1450 dicembre 21 Lodi

Francesco Sforza riferisce a Nicol˛ de Calcaneis di avere urgentissimo bisogno di grano: ne metta assieme 200 moggia e ne dia 740 staia a Boschino per i provisionati.

[ 318v] Referendario Placentie (1).
Per urgentissima necessitÓ, quale ne stringe ad spazare le nostre gente, volimo et te commandamo che subito senza alcuna dilactione di tempo, tu debbi rechatare da chi meglio te pare in la iurisdicione a te commissa ducento moza de formento a quella mesura de piasentina, del qual scriverimo alli Magistri delle intrate nostre a Milano, che faci bona assignacione a chi ce subvenirÓ, et in questo usa tale diligentia che infra tri o quatro dý al pi¨ sia rechatato, et del qual ne daray al presente portatore messo de Boschino stara 740 per dare alli nostri provisionati, como esso Boschino te avisarÓ, tenendo bom conto de tutto. Laude, xxi decembris MCCCCL.
Franciscus Sfortia Vicecomes manu propria subscripsit.
Cichus.


(1) Identificato come Nicol˛ de Calcaneis (cfr. SANTORO, Gli uffici, p. 491).