Registro n. 2 precedente | 1652 di 1791 | successivo

1652. Francesco Sforza a Giovanni da Caviano 1451 aprile 23 Milano

Francesco Sforza informa Giovanni da Caviano, capitano di Casteggio, che gli uomini di Casegli si dicono contenti che gli alloggiamenti loro imposti siano passati da 33 a 30 cavalli.

[ 448r] Iohanni de Caviano, capitaneo Clastigii.
Li homini da Casegli hanno mandati qui da nuy et se gravano del compartito facto ad quello loco de cavalli xxxiii, tandem sonno remasti contenti acceptare xxx cavalli, como dicono era lo compartito loro al tempo del magnifico duca passato. Per fino habiano risposta della informatione, scrivimo ad Gracino e al referendario et ad ti debiati havere del dicto loco, como vederay. Pertanto poray mandare li dicti xxx cavalli ad alogiare al dicto loco, n gli daray molestia ultra li xxx cavalli per fino non habiamo dicta informatione et te scrivimo altro. Data Mediolani, die xxiii aprilis 1451.
Cichus.