Registro n. 2 precedente | 169 di 1791 | successivo

169. Francesco Sforza a Giovanni Francesco Dal Mangano 1450 agosto 7 Lodi

Francesco Sforza vuole che Giovanni Francesco Dal Mangano non sentenzi contro i capitani e gli ufficiali della Repubblica ambrosiana fino a nuovo suo ordine.

[ 104v] Domino Iohanni Francisco de Mangano, Vicario et Sindicatori nostro dilecto.
Dilecte noster, movendove certi legiptimi et honesti respecti et non per volere preiudicare ale rayone de alchuno, volemo et per la presente ve commettemo che soprasedati de dare sententia alcuna nele cause vertisse denanzi da vuy contra li capitanei et officiali olim del'asserta libertÓ de Milano fini che haverite altro mandato da nuy. Data Laude, die vii augusti MCCCCL.
Cichus.