Registro n. 2 precedente | 1771 di 1791 | successivo

1771. Francesco Sforza a Ungaretto da Ungheria 1451 giugno 3 Milano

Francesco Sforza impone (per l'ultima volta) a Ungaretto di portarsi a Mortara e di lasciare Gravellona, donde finora non l'hanno smosso neppure le minacce ducali.

Strenuo Ungaretto de Ungaria.
Tu sai quante volte et con quanta instantia te havimo scripto et te ha scripto el nostro capitaneo de Lumelina per lo levare tuo dal territorio de Gravarona et redurte ad Mortara. Sai etiandio le minaze te havimo facte non levandote da esso territorio et fine adesso non sei levato, como intendiamo per nova querela, immo fai pezo che mai a quelli zentili homini de Barbavari. Pertanto, essendo de ti male contenti quanto dire se potesse, te commectiamo de novo et commandiamo expressamente che omnino te levi dal dicto territorio et retorni ad Mortare. Et in questo non sia exceptione nÚ dificultÓ alcuna, certificandote che questa serÓ l'ultima littera che te scriviamo circa de ci˛. Mediolani, iii iunii 1451.
Cichus.