Registro n. 2 precedente | 244 di 1791 | successivo

244. Francesco Sforza al Regolatore e ai Maestri delle entrate 1450 settembre 2 Lodi

Francesco Sforza esprime la sua meraviglia ai Maestri delle entrate per aver assegnato a sua insaputa mille ducati a Bianca Maria Visconti, sua consorte.

Regulatori et Magistris intratarum.
Havemo intiso vuy havere assignato ala illustre madona Biancha, nostra consorte, mile ducati sula subvencione dela nostra citÓ de Pavia, de che ne maravigliamo molto, ný possimo pensare che ve habia inducti ad fare questa cosa senza nostra licencia et saputa, avissandove che tal assignacione non p˛ havere loco, perchÚ giÓ havimo assignati li dinari de dicta subvencione ali magnifici signori da Correza et Petro Maria Roso et altri conducteri. Volemo adoncha che, veduta la presente, remetiate dicta assignacione altrove ala prefata illustre nostra consorte, aci˛ che quilli de quella subvencione vadano come l'havimo assignati. Et per certo quanto pi¨ pensamo tanto pi¨ ne maravigliamo che habiate facta tal assignacione senza nostra saputa. Ben volimo che madona habia el dover suo per altra via, ma non per questa, che saria sconzare quanto havimo facto et ordinato. Data Laude, die ii setembris 1450.
Cichus.