Registro n. 2 precedente | 682 di 1791 | successivo

682. Francesco Sforza ad Astorgio Agnesi 1450 ottobre 18 Milano

Francesco Sforza esprime al cardinale beneventano Astorgio Agnesi la sua adesione che Giovanni Pietro da Sesto continui a prestare la sua opera nei servizi papali.

Reverendissimo cardinali Beneventano (1).
Havemo veduto quanto la signoria vostra ne scrive circa el facto de Zohanpietro da Sexto. Dicemo che per satisfare alla mente dela santitÓ de nostro Signore et anchora per fare cosa grata ala signoria vostra siamo contenti che luy stia de lÓ et che se eserciti in li servitii dela prefata santitÓ et maxime in quello officio ch'el ha deputato de presenti, come la signoria vostra ne scrive. Et cossý ordinarimo qui cum li nostri officiali che non serÓ dato impazo nÚ molestia alcuna alle cose sue. Mediolani, die xviii octobris 1450.
Cichus.


(1) Si tratta del cardinale Astorgio Agnesi (cfr. GAMS, Series episcoporum, p. 672).