Registro n. 2 precedente | 899 di 1791 | successivo

899. Francesco Sforza al luogotenente di Alessandria 1450 novembre 19 Milano

Francesco Sforza ordina al luogotenente di Alessandria che si restituiscano, se nessuno li reclama, a Pinzirolo da Milano i cavalli che due suoi famigli erano stati accusati di avere rubato.

Locumtenenti Alexandrie.
venuto da nuy Pinzirolo da Milano, quale fo homo d'arme nela compagnia de miser Carolo da Gonzagha, dicendo che gli haveti facto pigliare et destenere duy famigli quali imputati denno havere facto certa robbaria et ultra che li haveti facto pigliare et tuore li suoi cavalli et robba, li quali cavalli esso Pinzirolo dice essere suoi propri et hanne pregato gli fatiamo rendere essi cavalli, et cetera. Pertanto volimo che, non comparendo persona alcuna che domanda per la dicta robbaria, debiati liberamente farli rendere dicta cavalli et ogni altra robba sua. Se vero comparesse alcuna persona che domandasse per casone ut supra, volimo che prima li faciati satisfare et satisfazendo dicto Pinzirolo faretili proinde similmente rendere dicti cavalli et robbe senza puoy alcuna contradictione. Mediolani, die xviiii novembris 1450.
Iohannes.