Registro n. 2 precedente | 932 di 1791 | successivo

932. Francesco Sforza ad Antonio Trecco 1450 novembre 21 Milano

Francesco Sforza comanda ad Antonio Trecco, tesoriere di Cremona, di liquidare al condottiero Antonio Landriani quanto pattuito.

Texaurario Cremone (1).
Per due lettere del spectabile Antonio da Landriano, nostro conductero, restiamo avisati che anchora non ha possuto consequire da ti el resto del denaro della assignacione soa, quantuncha per altre te habiamo scripto glili dovesse dare et habi li denari presso de ti, como luy dice. Pertanto te commitiamo et volemo che ad esso Antonio o a qualuncha altro farÓ per luy (a) habia iusta casone de lamentarse ný noy replicare supra de ci˛. Mediolani, die xxi novembris MCCCCL.
Cichus.


(a) Manca la parte della frase che ordina il pagamento.

(1) Identificato come Antonio Trecco (cfr. SANTORO, Gli uffici, p. 412).