Ritratto di Alberto Magno e Duns Scoto

Aspertini, Amico

Ritratto di Alberto Magno e Duns Scoto

Descrizione

Autore: Aspertini, Amico (1474/1475-1552), esecutore

Cronologia: ca. 1508 - ca. 1510

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: olio su tela

Misure: 810 mm x 670 mm

Notizie storico-critiche: La casa avita dei Giovio in Como è quella oggi corrispondente al Museo Archeologico. L'ultimo discendente Giovio, del ramo di Ottavio, e cioè Francesco figlio di Giovan Battista, divise la sua collezione di ritratti tra le figlie. cfr. R.Pavoni, 1983, p.38 e 44.
Del dipinto esistono due copie: una agli Uffizi e l'altra al Kunst di Vienna. Fasola (1985, p.173, n.14) sostiene che l'Alberto Magno presente nella Biblioteca Ambrosiana sia una copia di questo di Como. In realtà pare che quello dell'Ambrosiana sia stato eseguito a Roma, traendolo da un ritratto dei Giardini medicei, da Giuseppe Franche nel 1608. cfr.Jones, 1997, p.288, n.7. Due sono le incisioni derivate dal dipinto diComo, quello dello Stimmer (P.Giovio, 1577, p.7) e quella del Reusner (N.Reusner, 1587)
Forse il dipinto faceva parte di quelli che il Giovio aveva per primi raccolti nel suo studiolo di Firenze.

Collezione: Raccolte d'arte della Pinacoteca Civica di Palazzo Volpi

Collocazione

Como (CO), Musei Civici. Palazzo Volpi

Credits

Compilatore: Orsenigo, G. (2000)

Funzionario responsabile: Casati, Letizia

Ultima modifica scheda: 08/01/2018

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)