LUCREZIA

Cairo Francesco (attr.)

LUCREZIA

Descrizione

Autore: Cairo Francesco (attr.), esecutore

Cronologia: post 1650 - ante 1670

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: olio su tela

Misure: 70 x 89

Notizie storico-critiche: Il dipinto, già titolato "Donna in estasi", è una variante, di poco più tarda, della "Cleopatra" (Vaduz, coll. Liechtestein, già nella gall. Harrach) pubblicata con attr. al Cairo da G. Testori (1952) mentre una copia, titolata "Lucrezia" è apparsa in The Burlington Magazine, 1966 suppl. di giugno, tav. V. Probabilmente si tratta di S. Cristina (cfr La versione di questo soggetto alle Civ. Racc. di Milano) anche se non compare la freccia, attributo della Santa. L'opera, non richiesta alla mostra di F. Cairo, è a mio parere autografa, anche se la composizione delle mani presenta durezze di disegno, come pare autografa e databile tra il 1635 - 40, la versione a Vaduz. Sull'autografia del dipinto varesino si è espresso favorevolmente P. Rosemberg. (Com. orale 1983). Affine per composizione alla S.Crisrina nelle Civiche raccolte in Milano, l'assenza di attributi iconografici tipici, può identificarla meglio effettivamente come una Lucrezia. (vedi scheda didattica del Museo).

Collocazione

Varese (VA), Museo d'Arte Moderna e Contemporanea

Credits

Compilatore: Vanoli, P. (2008)

Funzionario responsabile: Cassinelli, D.

Ultima modifica scheda: 28/05/2019

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)