Clavicembalo

Franco Giovanni Francesco

Clavicembalo

Descrizione

Autore: Franco Giovanni Francesco (attivo metà sec. XVIII), esecutore

Cronologia: ca. 1700 - ca. 1799

Tipologia: strumenti musicali

Materia e tecnica: legno di tiglio; legno di abete; legno di pioppo; legno di ebano

Misure: 2037 mm x 229 mm

Descrizione: ***Cassa***
Lo strumento, di costruzione integrale, ha sagoma a forma d'ala composta di cinque lati di cui uno curvo e tastiera integrata.
I fianchi sono uniti tra loro ad appoggio con spine e il fondo è incollato ai loro bordi inferiori, caratteristica quest'ultima inconsueta negli strumenti di scuola italiana.
Il pianoforte (o meglio il clavicembalo poiché tale era in origine) è da ascriversi alla categoria dei falso levatori, poiché imita uno strumento di costruzione leggera inserito nella sua cassa esterna. Per dare quest'apparenza la cinta del piano armonico non è dipinta e il materiale dei fianchi, pioppo o tiglio lasciato a vista è sormontato da una serie di cornici in legno di frutto, modanate da entrambi i lati.
Ai lati della tastiera ci sono due spallette sagomate in legno di frutto (?). Contro le loro superfici sono incollati due blocchi di legno scurito, presumibilmente non originali, per delimitare l'attuale vano della tastiera.
La tavola frontale non è pervenuta.
L

Collezione: Collezione del Museo degli Strumenti Musicali

Collocazione

Milano (MI), Raccolte Artistiche del Castello Sforzesco. Museo degli Strumenti Musicali

Credits

Compilatore: Rossi Rognoni, G. (1999)

Funzionario responsabile: Gatti, Andrea

Ultima modifica scheda: 11/11/2016

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)