Arpa-liuto

ambito franco-piemontese

Arpa-liuto

Descrizione

Ambito culturale: ambito franco-piemontese

Cronologia: ca. 1840 - ca. 1860

Tipologia: strumenti musicali

Materia e tecnica: legno di noce; legno di abete; ferro

Descrizione: Strumento ibrido e non ben definibile. Il termine arpa-liuto Ŕ riferito a una certa tipologia sviluppatasi in Inghilterra e in voga; presso un pubblico esclusiva mente femminile.
Edward Light fu colui che mise punto questo tipo di strumenti in genere molto decorati e appariscenti. Da questo strumento deriv˛ un'arpa con un numero maggiore di corde (fino a 20; chiamata in Inghilterra dita harp. Lontano dallo stile costruttivo di Light, questo strumento conserva alcuni elementi tipici d un costruttore di chitarre piemontese o francese, come il filetto sul fondo in osso di balena. Lo strumento Ŕ in noce con tavola armonica in abete. L'angelo scolpito sulla colonna Ŕ di fattura no: eccelsa.
La mensola ospita 19 caviglie i: ottone e 14 fori che per la loro disposizione erano stati pensai per ospitare qualche dispositivo che permettesse di innalzare - suono della corda di un semitono Lo strumento ha una estensione da re3 a 1a5.

Collezione: Collezione del Museo degli Strumenti Musicali

Collocazione

Milano (MI), Raccolte Artistiche del Castello Sforzesco. Museo degli Strumenti Musicali

Credits

Compilatore: Gatti, Andrea (2004)

Funzionario responsabile: Gatti, Andrea

Ultima modifica scheda: 11/11/2016

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)