Gli amanti

Martini, Arturo

Gli amanti

Descrizione

Identificazione: amanti

Autore: Martini, Arturo (1889/ 1947), esecutore

Cronologia: post 1920

Tipologia: scultura

Materia e tecnica: gesso/ patinatura

Misure: 75 cm x 12 cm x 90 cm (intero)

Notizie storico-critiche: Gli amanti è il lavoro di maggiori dimensioni - nonché l'unico bassorilievo - eseguito da Martini durante la sua permanenza a Rovenna sul lago di Como, ospite, con Achille Funi, dell'industriale e poeta Piero Preda, sostenitore dei due artisti. Il sodalizio col pittore ferrarese emerge con evidenza nel bassorilievo, che presenta analogie con il dipinto coevo di Funi. Tema mitologico: il motivo del fiore offerto alla donna amata, allusione allo sbocciare di una nuova vita, ripete il gesto compiuto dal satiro con la sua Venere, il cui volto ricorda quello dell'amante martiniana. L'ambiente
raccolto, la composizione serrata dei volumi e la restituzione della figura femminile, che regge delicatamente un fiore dal lungo stelo, richiamano inoltre la poetica sottesa alla Fanciulla del fiore (1908) di Gino Rossi, artista con il quale Martini ebbe un contrastato rapporto d'amicizia e di scambio culturale. Nel clima intimo della scena, evocato dalla casa e dall'albero appena accennati, nonché dal gesto affettuoso dell'uomo, che tiene l'amata sulle ginocchia e la stringe in un abbraccio, pare inoltre di poter cogliere un riferimento autobiografico al matrimonio dell'artista, avvenuto nell'aprile dello stesso anno. Dell'opera esistono tre fusioni postume realizzate nel 1985.

Collocazione

Milano (MI), Museo Villa Necchi Campiglio

Credits

Compilatore: Cresseri, Marco (2009)

Funzionario responsabile: Dina Borromeo, Lucia; Maderna, Valentina

Ultima modifica scheda: 04/01/2018

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)