Autoritratto giovanile

Rapetti Camillo

Autoritratto giovanile

Descrizione

Identificazione: AUTORITRATTO DI CAMILLO RAPETTI

Autore: Rapetti Camillo (1859/ 1929), esecutore

Cronologia: post 1874

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: olio su tela

Misure: 33 cm x 47 cm

Notizie storico-critiche: Dalle poche opere conosciute, quella di Camillo Rapetti risulta una personalità eclettica, incline ad accogliere influenze cremoniane, specie negli acquerelli e nelle acquaforti, mentre negli oli si avvicina a G. Barbaglia, F. Filippini ed E. Gignous. Allievo a Brera di Giuseppe Bertini, ma aggiornato anche sulla pittura francese e inglese grazie ai numerosi soggiorni all'estero, è stato per quarant'anni titolare di una cattedra presso l'Accademia milanese. I soggetti da lui trattati sono per lo più figure di ragazze e bambini, sia ad acquerello sia a olio, paesaggi, per lo più di piccolo formato, scene di genere, con soggetti accattivanti di bambini e animali o scorci di Milano. Attorno al 1880 diverse sue opere furono acquistate o commissionate da Vittore Grubicy.
Fu anche decoratore e frescante, come testimoniano i bozzetti delle Raccolte dell'Ospedale Maggiore relativi al perduto ciclo decorativo per la chiesa ospedaliera dell'Annunciata. Il dipinto, eseguito nel 1874, è entrato nelle collezioni ospedaliere il 14 luglio 1938.

Collocazione

Milano (MI), Raccolte d'Arte dell'Ospedale Maggiore

Credits

Compilatore: Vianello, Marco (2005)

Funzionario responsabile: Galimberti, Paolo M.

Ultima modifica scheda: 08/11/2013