Ritratto di Giuseppe Pastori

Bertini Giuseppe

Ritratto di Giuseppe Pastori

Descrizione

Autore: Bertini Giuseppe (1825/ 1898)

Cronologia: post 1886

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: olio su tela

Misure: 127 cm x 201 cm

Notizie storico-critiche: All'esecuzione del ritratto aspirarono vari pittori legati d'amicizia col defunto, tra i quali il Bouvier, il Rinaldi, il Rapetti, il Loverini. La scelta privilegiò tuttavia Antonietta Bisi, favorita dai parenti del defunto e raccomandata dal cugino Luigi Bisi, pittore di maggior fama. La commissione, decisa dall'Amministrazione ospedaliera nel maggio del 1886, non fu portata a termine dalla Bisi che morì durante l'esecuzione del dipinto. Il quadro venne completato dal cognato Giuseppe Bertini, personalità di spicco nella cultura artistica milanese e in quegli anni all'apice della carriera. Non è però problematico definire quale sia la parte avuta dai due pittori nella realizzazione del ritratto, poichè la ricerca di aristocratica solennità nella figura del vecchio gentiluomo si accorda con l'impostazione rigidamente accademizzante dell'ultimo Bertini.
Il ritratto rappresenta Giuseppe Pastori, sindaco do Orzinuovi (Brescia), amministratore di vari nobili lombardi (tra cui la principessa Cristina di Belgioioso), fondatore di una scuola d'Agraria e benefattore dell'Ospedale Maggiore con un lascito destinato alla costruzione di una sala per i poveri.

Collocazione

Milano (MI), Raccolte d'Arte dell'Ospedale Maggiore

Credits

Compilatore: Bacuzzi, Paola (2005)

Funzionario responsabile: Caramel L.; Rovetta A.

Ultima modifica scheda: 08/11/2013