Ritratto di Domenico Morandi

Tallone Cesare

Ritratto di Domenico Morandi

Descrizione

Autore: Tallone Cesare (1853/ 1919)

Cronologia: post 1889

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: olio su tela

Misure: 122 cm x 219 cm

Notizie storico-critiche: Benefattrice fu la vedova dell'effigiato, Rachele Bertolaja che, ancora in vita (1888), aveva disposto una donazione a favore dell'Ospedale di beni immobili e liquidi per un valore di circa 120.000 lire con obbligo per l'Amministrazione di far eseguire il suo ritratto e quello del marito. L'incarico fu affidato nel 1889 ai pittori Cesare Tallone, autore del ritratto in esame, e Ferdinando Brambilla, che eseguì il ritratto di Rachele Bertolaja (inv. 304).
Domenico Morandi, morto senza figli nel 1885, era un agaito commerciante milanese. Il pittore lo ritrae da una fotografia, come viene precisato nella scritta apposta accanto alla firma, servendosi d'una presentazione severa e dignitosa, non immemore d'un Moroni, che dà il massmo risalto alla testa e alla mano sanguigna, staglaite contro i toni cupi, volutamente sordi dello sfondo. L'energai del modellato a impasti di colore pieno è all'altezza del solido mestiere di Tallone, ancorato alla miglior tradizione lombarda. Il ritratto fu eseguito a Bergamo, dove il pittore insegnava all'Accademia Carrara dal 1885.

Collocazione

Milano (MI), Palazzo Uffici della Fondazione IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico, Mangiagalli e Regina Elena

Ente sanitario proprietario: Fondazione IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico

Credits

Compilatore: Bacuzzi, Paola (2005)

Funzionario responsabile: Caramel L.; Rovetta A.

Ultima modifica scheda: 17/09/2020