Ritratto di Maria Ramazzotti Marangoni

Reviglione Mario

Ritratto di Maria Ramazzotti Marangoni

Descrizione

Autore: Reviglione Mario (1883/ 1965)

Cronologia: ca. 1915

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: olio su tela

Misure: 31 cm x 41 cm

Notizie storico-critiche: Il 25 aprile 1963 il "Corriere della Sera" e altri quotidiani cittadini pubblicavano un trafiletto di ringraziamento a un'anonima benafattrice, che in memeria di due congiunti, periti tragicamente durante la seconda guerra mondiale, intendeva donare venti milioni per il costruendo ospedale San Carlo Borromeo: si trattava di maria Ramazzotti Marangoni.
Maria Ramazzotti era nata il 10 aprile 1891 a Milano, dove spos˛ Cesare Marangoni, da cui ebbe duefigli, Olga e Leopoldo; quest'ultimo deceduto come il genero Carlo Romagnoli (entrambi furono decorati con medaglia d'oro al valor militare), durante gli eventi bellici.
In seguito alla donazione la benfattrice chiese di esporre, dopo la sua morte e in occasione della Festa del Perdono, i ritrati a mezzo busto di Carlo e Leopoldo, realizzati dal pittore torinese Mario Reviglione. Lasci˛ in seguito anche il suo ritratto, opera del medesimo artista.
Nel 1973 Maria Ramazzotti don˛ all'Ospedale Maggiore un altro milione di lire per l'assestamento della divisione II dermatologica; la benefattrice cerc˛ anche di istituire un premio annuale per due infermieri dell'Ospedale Magiore di Milano particolamente meritevoli, orientandosi poi in favore della societÓ di mutuo soccorso delle infermiere di Cassano Albese (Como). Con la donazione del 1973, annunciata da una lettera del 14 dicembre 1972, pervenne all'ospedale anche il ritratto del cognato, Guido Marangoni, opera di Massimo Galleli. La donazione cadde nel centenario della nascita di Guido Marangoni, deputato alla camera e noto critico d'arte, scomparso nel 1941, a suo tempo membro della commissione artistica.
Alla morte della madre, avvenuta il 3 marzo 1991, Olga Marangoni Romagnoli don˛ a sua volta cento milioni di lire all'Ospedale Maggiore di Milano, da destinarsi alla divisione di Cardiologia, oltre al ritratto citato.
Il 15 dicembre 1992 si era giÓ presi i contatti con il professor Antonio Lotto, primario della divisione di Cardiologia, per l'acquiesto di moderne attrezzature mediche. La stessa benefattrice continua a ricordare generosamente l'Ospedale Maggiore di Milano.,

Collocazione

Milano (MI), Raccolte d'Arte dell'Ospedale Maggiore

Credits

Compilatore: Bacuzzi, Paola (2005)

Funzionario responsabile: Caramel L.; Rovetta A.

Ultima modifica scheda: 14/08/2013