Ritratto di Cesarina Miani Riva

Ravetta Enrico

Ritratto di Cesarina Miani Riva

Descrizione

Identificazione: RITRATTO DI CESARINA MIANI RIVA

Autore: Ravetta Enrico (1864/ 1939)

Cronologia: post 1909

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: olio su tela

Misure: 105 cm x 210 cm

Notizie storico-critiche: Il ritratto, raffigurante Cesarina Miani, morta il 2 gennaio 1908, venne commissionato nel 1909 ad Enrico Ravetta da Francesco Riva, vedovo della benefattrice, che lo conservò nella propria casa milanese di via Solferino 27. Il 21 ottobre 1916 il Riva espresse il desiderio di donare il dipinto all'Ospedale Maggiore, che già possedeva un ritratto della defunta eseguito nel 1909 da Achille Beltrame per la Quadreria ospedaliera, affinchè fosse collocato nell'atrio del padiglione urologico intestato alla benefattrice (cfr. cat. n. 427). Il Consiglio Ospedaliere il 24 ottobre 1916 accettò in dono il dipinto, che il 9 dicembre successivo venne sistemato secondo le disposizioni del donatore.
L'opera è un raro esempio della ritrattistica di Ravetta, che opera nell'ambito di un postimpressionismo lombardo cui si riallacciano la stesura a pennellate larghe e l'impostazione cromatica su diverse gradazioni del verde e del bruno.

Collocazione

Milano (MI), Raccolte d'Arte dell'Ospedale Maggiore

Credits

Compilatore: Misserini, Eraldo (2005)

Funzionario responsabile: Caramel L.; Rovetta A.

Ultima modifica scheda: 14/08/2013