Busto femminile

Ricci Antonio

Busto femminile

Descrizione

Autore: Ricci Antonio (1859/ 1939)

Cronologia: post 1881

Tipologia: scultura

Materia e tecnica: marmo di Carrara

Misure: 31,2 cm x 22 cm x 60,5 cm

Descrizione: Busto di figura femminile visto frontalmente con la testa girata verso destra; indossa una camicia con la scollatura a V profilata di raffinato pizzo; i capelli sono raccolti sulla nuca; alcuni boccoli cadono sulle spalle.

Notizie storico-critiche: L'iscrizione posta sul retro del busto indica in quest'opera la prima autonoma compiuta dal Ricci, allora ventiduenne, al compiersi dei suoi studi braidensi sotto la guida dello Spertini. In tal senso il busto, donato alla città di Chiari e depositato dal Comune in Pinacoteca, è un esempio della prima produzione ricciana che, come evidenzia Corradini (1994, p. 27) mostra una risorgente ricerca di classicità ben visibile nella resa netta del profilo che tenta di affrancarsi dal dominante clima verista ma con l'intento di orientarsi verso il nascente simbolismo verso il quale il Ricci inclinerà nella fase centrale della sua carriera. Tale intento è perseguito dal giovane artista attraverso una semplificazione delle forme e una pulizia nella resa dei particolari che sembra dimenticare (o eliminare) elementi del costume contemporaneo quali la descrizione dell'abito e l'acconciatura 'alla moda' per concentrarsi su una stilizzazione tra l'accademico e il classicista risolta qualche anno più avanti con un ancora maggiore addolcimento delle forme e un più sentito trasporto introspettivo.

Collezione: Raccolte d'arte della Fondazione Biblioteca Morcelli-Pinacoteca Repossi

Collocazione

Chiari (BS), Pinacoteca Repossi

Credits

Compilatore: Fusari, Giuseppe (2006); Scorsetti, Monica (2006)

Funzionario responsabile: Bianchi, Eugenia

Ultima modifica scheda: 01/12/2014

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)