Ritratto di Giovanni Mazzotti Biancinelli e consorte

Ricci Antonio

Ritratto di Giovanni Mazzotti Biancinelli e consorte

Descrizione

Autore: Ricci Antonio (1859/ 1939)

Cronologia: ca. 1885 - ca. 1899

Tipologia: scultura

Materia e tecnica: marmo di Botticino

Misure: 8,5 cm x Ø 44,5 cm

Descrizione: Entro medaglione, busto ritratto di Giovanni Mazzotti Biancinelli; dietro la sua spalla sinistra si vede il volto della moglie.

Notizie storico-critiche: Attribuibile per motivi stilistici alla mano di Antonio Ricci, il tondo raffigura Giovanni Mazzotti Biancinelli in etÓ matura e la moglie; questo permette di datare l'opera all'ultimo quindicennio dell'Ottocento, prima, comunque della scomparsa della donna. Anche l'etÓ dell'uomo, raffigurato giÓ pi¨ anziano nel ritratto eseguito da Attilio Adreoli nel 1901 (ora nella Pinacoteca Repossi, inv. n. D00002) conduce a credere che sia questo l'arco cronologico entro il quale inserire la scultura. L'artista opera secondo i criteri tipici della ritrattistica ufficiale di fine Ottocento ponendo molta attenzione al dato realistico idealizzato con una certa discrezione. I due visi, fisiognomicamente ben caratterizzati, sono sospinti in un'aura di atemporalitÓ grazie agli sguardi pensosi e lontani. Una vena di tristezza sembra imprimersi sui due volti, forse presaghi delle vicende future.

Collezione: Raccolte d'arte della Fondazione Biblioteca Morcelli-Pinacoteca Repossi

Collocazione

Chiari (BS), Pinacoteca Repossi

Credits

Compilatore: Fusari, Giuseppe (2006); Scorsetti, Monica (2006)

Funzionario responsabile: Bianchi, Eugenia

Ultima modifica scheda: 01/12/2014

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)