Mia madre

Zocchi Carlo

Mia madre

Descrizione

Identificazione: RITRATTO FEMMINILE/ DONNA ANZIANA

Autore: Zocchi Carlo (1894/ 1965), esecutore

Cronologia: 1929

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: tela/ pittura a olio

Misure: 92 cm x 100 cm

Notizie storico-critiche: Come da statuto della Fondazione Cassani (1911), anche per l'edizione del premio nel 1929 il tema di quell'anno prevedeva la realizzazione di un'opera "di sentimento". Analogamente al concorso del 1918 in cui l'opera vincitrice era quella di Pietro Verzetti: "Madre", anche in quest'occasione venne premiato un soggetto materno, ovvero la tela "Mia madre" del pittore Carlo Zocchi. Nella sua opera, il Zocchi affida l'espressione del sentimento allo sguardo intenso e commovente della donna da cui emerge, nei dettagli delle mani e nell'abbigliamento, la vita difficile e sommessa affrontata; infatti, come ben sottolineava il Mosconi a proposito di quest'opera, la maternità veniva qú intesa come "amore e sacrificio". Si potrebbe dire una trasposizione della figura della madre del pittore che dovette affrontare numerosi sacrifici per educarlo agli studi artistici. Lo stile, impostato su una cromia spenta ed una semplificazione formale, testimonia le ricerche condotte dagli artisti intorno agli anni Trenta del XX secolo e che, successivamente, approderanno nella poetica chiarista.

Collocazione

Milano (MI), Accademia di Belle Arti di Brera

Credits

Compilatore: Tamanini, F./ Formenti, G. (2010)

Funzionario responsabile: Valli, F.

Ultima modifica scheda: 17/10/2014

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)