Cassone

Zaccari, Ettore

Cassone

Descrizione

Autore: Zaccari, Ettore (1877-1922)

Cronologia: ante 1921

Tipologia: arredi e suppellettili

Materia e tecnica: legno/ doratura/ intaglio

Misure: 135 cm x 50 cm x 42 cm

Descrizione: Il cassone presenta su ambo i lati lunghi una decorazione a motivo di fitte volute di foglie e fiori lumeggiati d'oro e inseriti entro formelle affiancate, a loro volta, dalle scritte "UBI AMOR" e "IBI VITA" tra piccole borchie dorate; mentre nella parte interna del coperchio vi sono due tondi raffiguranti uno dei tralci di rose e l'altro dei rami d'ulivo intrecciati.

Notizie storico-critiche: Il cassone è entrato a far parte delle Civiche Raccolte a seguito di una sottoscrizione pubblica, come si legge inciso su una targhetta metallica apposta all'interno del mobile dove si dice, tra l'altro, che esso fu eseguito da Ettore Zaccari.
Da quanto riportato in un opuscolo conservato presso la Biblioteca d'Arte del Castello Sforzesco, e che raccoglie alcuni dei necrologi pubblicati all'indomani della morte dell'artigiano, avvenuta a Milano nel 1922 (La "bottega" dì Ettore Zaccari, s.d.), si apprende che Ettore Zaccari, nato a Cesena nel 1877, dopo aver frequentato i corsi delle scuole per artigiani dell'Accademia di Brera e quelli, diretti da Luigi Cavenaghi, della Scuola d'Arte Applicata del Castello, aprì a Milano un suo laboratorio d'intaglio, specializzato soprattutto nella produzione di cornici. Dalla bottega dello Zaccari, guidata dopo la morte dell'intagliatore da Mario Magnoni, non uscirono però solo cornici, ma anche interi arredamenti il cui stile, che si rifaceva (sulla scia di quanto proposto dal movimento inglese delle Arts and Crafts) all'arte medioevale, e in particolare a quella bizantina, aveva incontrato, oltre che il gusto della borghesia milanese, anche l'approvazione del pittore Vittore Grubicy. Una dettagliata scheda biografica sull'ebanista è stata redatta recentemente da Irene de Guttry e Maria Paola Maino.

Collezioni: Collezione dei mobili del Museo delle Arti decorative del Castello Sforzesco, Collezioni delle Civiche Raccolte d'Arte Applicata del Castello Sforzesco

Collocazione

Milano (MI), Raccolte Artistiche del Castello. Raccolte d'Arte Applicata

Credits

Compilatore: Colle, Enrico (1996)

Funzionario responsabile: Tasso, Francesca

Ultima modifica scheda: 05/01/2018

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)