Elasticità

Boccioni, Umberto

Elasticità

Descrizione

Autore: Boccioni, Umberto (1882-1916)

Cronologia: post 1912

Tipologia: pittura

Materia e tecnica: tela/ pittura a olio

Misure: 100 x 100

Descrizione: rappresenta un cavaliere al galoppo sullo sfondo di un paesaggio urbano

Notizie storico-critiche: FinchÚ Boccioni fu in vita il dipinto fu inviato alle mostre di maggior rilievo (Fergonzi 2003, p. 155)e fu tra i pi¨ riprodotti. La storia collezionistica dell'opera Ŕ nota: essa pass˛ dalla collezione Marinetti a quella dei coniugi Magda e Riccardo Jucker negli anni quaranta (Bignami, Fratelli 1998, p. 70), seguendone le vicissitudini sino al definitivo ingresso, nel 1992, nelle Civiche Raccolte (Bignami, Fratelli 1998, pp. 79-90).
La scelta del titolo "ElasticitÓ" per una scena di un cavallo al galoppo, sullo sfondo di un paesaggio urbano, Ŕ rivelatrice del nuovo interesse per le proprietÓ della materia, nella fattispecie per la capacitÓ elastica degli oggetti e dei muscoli, anticipando quella interpretazione del moto che Ŕ propria dei dinamismi scultorei. Come rivela un passaggio di "Pittura Scultura Futuriste" (1914), l'elasticitÓ era per Boccioni uno degli aspetti della "legge di moto che caratterizza il corpo: l'oggetto porta in sÚ strettamente legati alla propria sostanza organica'i suoi caratteri generali: porositÓ, impermeabilitÓ, rigiditÓ, elasticitÓ, ecc." (Boccioni 1914, pp. 181-182).

Collezione: Collezione Museo del Novecento

Collocazione

Milano (MI), Polo Arte Moderna e Contemporanea. Museo del Novecento

Credits

Compilatore: Puricelli, Nadia (2014)

Funzionario responsabile: Giacon, Danka

Ultima modifica scheda: 15/12/2017

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)