Il fondo fotografico

Il Fondo Federico Patellani, conservato presso il Museo di Fotografia Contemporanea a Cinisello Balsamo, Ŕ costituito da un imponente corpo di fotografie di impronta socio-antropologica prodotte dal noto fotografo dal 1935 al 1976.

Grazie all’assidua collaborazione con gli eredi e la Regione Lombardia Ŕ stato possibile ricostruire all’interno delle sale affrescate di Villa Ghirlanda lo studio del fotografo. Gli arredi originariamente disegnati dallo stesso Patellani sono stati recuperati e installati all’interno della Sala dell’Aurora nel corpo centrale della villa, mentre l’intero patrimonio fotografico, accompagnato da un nutrito corpus documentario, Ŕ stato riordinato e collocato secondo l’ordinamento pensato e voluto da Federico Patellani.

Archivio Patellani – Museo di Fotografia Contemporanea, Cinisello Balsamo, Milano (Foto Barbara Chiarini)


Archivio Patellani – gli album dei provini a contatto – Museo di Fotografia Contemporanea, Cinisello Balsamo, Milano (Foto Barbara Chiarini)

Archivio Patellani – particolare dell’“archivio cassetti colore” – Museo di Fotografia Contemporanea, Cinisello Balsamo, Milano (Foto Barbara Chiarini)

Il Fondo fotografico raccoglie immagini che testimoniano in maniera estremamente puntuale la societÓ italiana; Patellani racconta il paese nel dopoguerra, la ripresa economica, le industrie, la moda e la vita culturale.

A partire dagli anni Cinquanta alle immagini di impronta fotogiornalistica si affiancano i servizi realizzati sui set cinematografici unitamente alla produzione di documentari e lungometraggi.

Ultimo capitolo dell’intera produzione Ŕ riservato in prevalenza a immagini a colori sul tema del viaggio.