Ville e letteratura

╚ innegabile che un territorio in cui natura, storia e arte risultano inseparabilmente connessi, possa emanare un fascino senza pari. Questo perchŔ la percezione non Ŕ pi¨ limitata al solo, se pur fondamentale, apprezzamento estetico ma si amplia a un piano pi¨ sottilmente intellettuale in cui un luogo esiste non soltanto per il fatto di apparire davanti ai nostri occhi, ma anche per quanti ricordi, suggestioni, immagini riesce ad evocare nella nostra mente. Il lago di Como Ŕ senza dubbio uno di questi per il tesoro di memorie letterarie che le ville e i giardini racchiudono, da Plinio a Foscolo, da Stendhal a Manzoni, da Fogazzaro a de Marchi. Un itinerario tra queste rive Ŕ quindi anche sfogliare le pagine di una straordinaria antologia letteraria italiana e europea.

Partiamo per questo viaggio sulla scorta delle impressioni di Giovanni Verga (1840-1922), in visita al lago di Como nel 1881:

Tutto il lago di Como a prima vista Ŕ in quel bacino da Cernobbio a Blevio, e la prima idea netta che vi sorga Ŕ di sapere da che parte se ne esca. A poco a poco comincia a sorgere in voi come un’esuberanza di vita, quasi un’esultanza di sensazioni e di sentimenti, a misura che lo svariato panorama si va svolgendo ai vostri occhi. Sentite che il mondo Ŕ bello, e se mai non l’avete avuto principia a spuntare in voi, come in un bambino, la curiositÓ di vederlo tutto cosý grande e ricco e vario al di lÓ di quelle cime brulle […], dopo quei campanili che sorgono da un folto d’alberi, di quelle cascate che biancheggiano un istante nella fenditura di un burrone, di quelle ville posate come un gingillo su di un cuscino di verdura, che vi creano in mente mille fantasie diverse, e la vostra immaginazione popola di figure leggiadre […]. ╚ come un sogno in mezzo a cui passate e vi sfila dinanzi villa d’Este elegante, Carate civettuolo, Torno severo, e Balbianello superbo. Poi, come tutt’a un tratto vi si allarga davanti la Tremezzina, quasi un riso di bella fanciulla, nell’ora in cui sulla Grigna digradano le ultime sfumature di un tramonto ricco di colori.