Lenno, Villa del Balbianello

Nel 1941 Mario Soldati qui ambientò la tormentata storia d’amore tra Franco Maironi (Massimo Serato), patriota e fervido cattolico, e Luisa Rigey (Alida Valli, per la prima volta in un ruolo drammatico) del suo Piccolo mondo antico. Villa del Balbianello diventa la dimora della nonna del Maironi, filoaustriaca e conservatrice, che con ogni forza tenterà di opporsi al matrimonio del nipote. Il critico Guido Gerosa ha sottolineato come in questa versione di Piccolo mondo antico

il paesaggio diventa stato d’animo.

Get the Flash Player to see this player.

Locus amoenus per eccellenza, sorta sull’estrema punta di un promontorio boscoso chiamato Dosso di Lavedo che si protende nell’acqua distaccandosi dalla sponda occidentale del lago di Como di fronte a Bellagio, villa Balbianello è senza dubbio la dimora storica sul lago di Como più amata dal cinema italiano e internazionale. II curatissimo giardino a terrazze, con i platani potati a candelabro, i glicini, le antiche statue e l’elegante loggia, appare fin dagli anni ’40 in scene in esterni.

Oltre a Soldati, il regista Christian-Jaque usò la villa per La Certosa di Parma (1947), dal romanzo di Stendhal del 1839: le avventure del giovane nobiluomo Fabrizio del Dongo (Gerard Philipe) e dall’amata Clelia si snodano quasi interamente tra Parma e il Lago di Como. Una riduzione televisiva della Certosa di Parma, di qualità nettamente inferiore, fu girata sempre sul lago, a Tremezzo e a Bellagio, alla fine degli anni ’70.

Nel 1992 Mario Orfini vi ambienta Jackpot, con Adriano Celentano nelle vesti di giardiniere della residenza di una miliardaria ossessionata dal mito dell’eterna giovinezza. Tra i sentieri del giardino sul lago, un gruppo di bambini prodigio, impegnati ad elaborare un complesso progetto cibernetico, riscoprono il contatto con la natura.

Get the Flash Player to see this player.

Del 1995 è Un mese al lago, di John Irvin, racconto di un triangolo amoroso tra un maggiore dell’esercito britannico (Edward Fox), una giovane governante americana (Uma Thurman) e una ricca e matura signora borghese (Vanessa Redgrave). Il film, una sorta di revival del turismo anglosassone in Italia degli anni ’30, viene girato in tutte le molte altre ville della zona: a Bolvedro, presso villa Sola Cabiati e a Como, presso villa Olmo.

Get the Flash Player to see this player.

Villa Balbianello ha ospitato il cast e la produzione di uno dei film di fantascienza più visti nella storia del cinema. Nel secondo episodio della popolarissima saga Star Wars (2002) la loggia della villa fa da teatro al bacio tra la principessa Padmè e il giovane Anankin. Così il regista George Lucas ha commentato la sua esperienza italiana:

Innanzitutto ci hanno interessato i bellissimi giardini di Como. Abbiamo girato in alcune ville, tra le quali la bellissima villa Balbianello. Ancora una volta erano scene che riguardano il pianeta Naboo che è davvero un bel posto, e ci sono molti luoghi qui in Italia che sono unici al mondo. Non è solo la bellezza naturale che cerchiamo, ma anche la bellezza coltivata della cultura”.

Persino James Bond ha trascorso qualche tempo a villa del Balbianello: qui infatti l’agente speciale, interpretato da Daniel Craig, passa un periodo di convalescenza dopo essere stato ferito nell’episodio della saga di 007, Casinò Royale (2006) di Martin Campbell.

Get the Flash Player to see this player.