La collezione fotografica

La collezione di fotografie di Lamberto Vitali, costituita da 3532 fototipi, perviene alla Civica Raccolta delle Stampe “A. Bertarelli” il 30 ottobre 1995 per legato testamentario.
Le fotografie sono databili tra il 1848 ed il 1943. L’insieme più interessante, oltre che più consistente, riguarda l’Ottocento e il primo decennio del Novecento.

Gli autori in collezione sono tra i più importanti dell’Ottocento, attivi in Italia e all’estero: Alinari, Bernieri, Besso, Brogi, D’Alessandri, Deroche & Heyland, Duroni, Guigoni & Bossi, Incorpora, Losé, Montabone, Naya, Nessi, Noack, Pozzi, Primoli, Rive, Rossi, Sacchi, Sevaistre, Sommer, Tuminello, Abdullah Freres, Baldus, Bernoud, Bisson Freres, Braun, Disdéri, W. & D. Downey, Franck, Frith, Laisné, London Stereoscopic Company, Nadar, Petit, Quinet, Robertson, Robinson, Silvy, Wilson.

I principali filoni seguiti dal collezionista nella formazione della sua raccolta possono essere così riassunti:

  • Ritratti: di persone comuni e di personalità italiane e straniere del mondo della politica, della scienza e della cultura sia in grande formato, sia in formato cabinet, sia in formato carte de visite (queste ultime spesso raccolte in album). Ampio spazio è riservato a Casa Savoia e ai protagonisti delle vicende risorgimentali.
  • Eventi bellici: guerra di Crimea, rivoluzione di Palermo, bombardamento di Gaeta, la Comune di Parigi, moti del 1898 a Milano;
  • Vedute: città italiane ed estere (Milano, Venezia, Firenze, Roma, Napoli, Londra, Parigi), paesaggi (Piemonte, Lombardia, Sicilia).
  • Stereoscopie: vedute, animate e non, e scene di genere. Spesso colorate a mano per ottenere particolari effetti visivi.
  • Ripresa istantanea: le immagini scattate da Giuseppe e Luigi Primoli.

Sono inoltre pervenuti 181 negativi realizzati da Lamberto Vitali durante la Prima Guerra Mondiale.