Sei in: HomePatrimonio scientifico e tecnologico

Macchina elettrostatica

Tecnomasio italiano

Macchina elettrostatica

Descrizione

macchina elettrostatica , modello Cecchi 1870.

Soggetto: logo Tecnomasio Italiano Milano

Funzione: generatore a strofinio e a induzione proposto da Filippo Cecchi verso il 1863. I due dischi sono posti in rotazione grazie ad un sistema di pulegge. Il disco inferiore, di vetro, č strofinato da due cuscinetti di cuoio, mentre la superficie del disco superiore, di ebanite, riceve le cariche indotte da un pettine di ottone opposto al disco di vetro e le trasporta continuamente all'altro pettine collettore, fissato ad un grande conduttore di ottone sferico posto su di una colonnina di vetro.

Autore: Tecnomasio italiano (costruttore) (notizie secc. XIX-XX)

Datazione: post 1870 - 1899

Materia e tecnica: legno/ taglio/ levigatura /metallo / fusione /vetro / soffiaggio/ ebanite / fusione

Categoria: elettricitā e magnetismo

Misure: 34 cm x 48 cm x 50 cm

Peso: 5500 g

Collezione: Museo della Tecnica Elettrica

Collocazione

Pavia (PV), Museo della Tecnica Elettrica

Credits

Compilatore: Panzarasa, Silvia (2010)

Funzionario responsabile: Savini, Antonio

Ultima modifica scheda: 03/12/2014