Cassetta telegrafica campale

OFFICINE PIO - PION

Cassetta telegrafica campale

Descrizione

cassetta telegrafica campale, sistema Morse - Hipp, in uso presso l'esercito italiano dal 1860 al 1945. Nella cassetta sono contenuti tutti i componenti e gli accessori di stazione

Soggetto: logo OFFICINE PIO - PION MILANO

Funzione: Ia stazione telegrafica campale è un sistema di comunicazione a distanza basato su codici convenzionali per trasmettere e ricevere lettere, numeri e segni di punteggiatura. Fu utilizzata dall'esercito italiano. Il sistema telegrafico Morse - Hipp fu il tipo adottato dall'amministrazione dei telegrafi italiani. Differisce dalle tipologie precedenti per l'elettrocalamita che è chiusa nella custodia in cui è contenuto il congegno di orologeria.

Modalità d'uso: la cassetta telegrafica campale è composta da 2 elementi : il trasmettitore e il ricevitore. ll trasmettitore comprendeva un interruttore con ritorno a molla che, manipolato per tempi determinati, apriva e chiudeva un circuito applicando una tensione sulla linea telegrafica. Presso il ricevitore, la corrente di linea che ne risultava, provocava, da parte di un dispositivo acustico, l¿emissione di suoni. Il ricevitore è formato da un'elettrocalamita la quale, quando circola corrente, magnetizza un nucleo di ferro dolce. Esso attrae l'estremità di una leva facendola ruotare attorno al suo fulcro. In tal modo l'altra estremità si solleva e fa urtare una strisciolina di carta che le scorre di fronte contro il bordo netto di un disco. Il moto uniforme della strisciolina di carta è comandato da un meccanismo ad orologeria con carica a molla, mentre il disco a bordo netto è inchiostrato da un piccolo rullo. A seconda della durata della corrente sulla striscia di carta viene lasciata una traccia più o meno lunga di inchiostro. Quando la corrente si interrompe una molletta provvede a rimettere a posto la leva. Tenendo abbassato il tasto per pochissimo tempo, il disco a bordo netto lascia sulla carta un punto, per un tempo più lungo viene tracciata una piccola linea. Su queste basi si può costruire un codice per trasmettere messaggi. Nelle trasmissioni telegrafiche era universalmente usato il codice proposto da Morse.

Autore: OFFICINE PIO - PION (costruttore) (notizie secc. XIX-XX)

Datazione: post 1860 - ante 1945

Materia e tecnica: legno/ taglio/ levigatura/metallo/fusione/vetro/soffiaggio

Categoria: elettricità e magnetismo

Misure: 38,5 cm x 50,5 cm x 39,5 cm

Peso: 18700 g

Collezione: Museo della Tecnica Elettrica

Collocazione

Pavia (PV), Museo della Tecnica Elettrica

Credits

Compilatore: Panzarasa, Silvia (2010)

Funzionario responsabile: Savini, Antonio

Ultima modifica scheda: 03/12/2014

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)