Compasso a punte mobili

Compasso a punte mobili

Descrizione

Compasso a punte mobili: impugnatura superiore in alluminio con testa a cilindro zigrinato. Due viti laterali per il fissaggio delle punte mobili (di cui 1 manca) a sezione triangolare. La punta mobile rimasta in acciaio.

Funzione: prendere e riportare le distanze tra due punti.

Modalità d'uso: si aprono i bracci alla larghezza necessaria per posare le punte del compasso in corrispondenza degli estremi della misura da prendere. Per rimuovere le punte dai bracci si svitano le viti di ottone.

Materia e tecnica: alluminio; acciaio

Misure: 10 cm

Collocazione

Villimpenta (MN), Collezione privata Francioli Carmen

Riferimenti bibliografici

Ronzon, L./ Sutera, S. (a cura di) "Quaderni del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia. 2", Milano 2005

Brunetti R./ Rovida E. "La sezione "Disegno Tecnico" del Museo Lombardo di Storia dell'Agricoltura S. Angelo Lodigiano (Lodi)", S. Angelo Lodigiano 2006

Credits

Compilatore: Barozzi, Giancorrado (2008)

Funzionario responsabile: Bertolotti, Maurizio

Ultima modifica scheda: 28/05/2019

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)