Condensatore variabile a spine d'inserzione

S.E.B.

Condensatore variabile a spine d'inserzione

Descrizione

Questo dispositivo è racchiuso in una custodia metallica poggiante su quattro piedini in gomma. Il pannello superiore, in materiale plastico, è interamente occupato da quattro coppie di armature con foro per l'inserzione delle spine, quattro alloggi per gli spinotti, due morsetti a boccola per i collegamenti elettrici. Inserendo gli spinotti negli appositi fori tra le piastre dei condensatori era possibile collegarli in modo da ottenere la capacità desiderata. Vicino ai quattro dispositivi d'inserzione delle spine, sono incise le rispettive capacità: 0,1- 0,2 - 0,2 - 0,5 µF. Sul pannello è inciso il nome dell'azienda costruttrice. Sono presenti due spinotti in metallo con manici in materiale isolante.

Funzione: Questo dispositivo permetteva di ottenere condensatori di diversa capacità, a seconda della posizione delle spine (0,1- 0,2 - 0,2 - 0,5 µF).

Modalità d'uso: Quando tutti i fori sono chiusi con le spine, la capacità dell'intero condensatore è uguale alla somma di tutte le capacità. Se si vuole escludere l'effetto di uno o più condensatori si tolgono le spine dai relativi fori.

Autore: S.E.B. (costruttore) (notizie 1969)

Datazione: ca. 1969

Tipologia: cassetta di capacità

Materia e tecnica: metallo; materiale plastico; gomma

Categoria: fisica

Misure: 16,5 cm x 16,5 cm x 15 cm

Collocazione

Milano (MI), Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci"

Credits

Compilatore: Ranon, Simona (2008); Reduzzi, Luca (2008)

Funzionario responsabile: Ronzon, Laura; Sutera, Salvatore

Ultima modifica scheda: 08/08/2019

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)