Chassis per apparecchio da studio

Chassis per apparecchio da studio

Descrizione

Questo porta lastre (per formati 13x18cm) ha forma parallelepipeda ed costituito da un telaio in legno con due facce scorrevoli anch'esse in legno. All'interno, da una parte inserita una lastra in legno con maniglia in metallo che serviva per tenere posizionata la lastra fotografica, dall'altra inserito un vetro ricoperto con un retino a sottili righe nere. Su uno dei lati lunghi del telaio sono inserite due viti che tengono in posizione il vetro interno. Queste viti sono mobili e i terminali hanno una scala graduata da 0 a 4 con tacche ogni 0,2.

Funzione: Custodia delle lastre fotografiche da utilizzare con apparecchi da studio o da terrazza. Si potevano inserire lastre di formati 13x18cm.

Modalità d'uso: All'interno dello chassis si inseriva la lastra fotografica coperta dalla luce con lo sportello scorrevole. Posizionato lo chassis nella parte posteriore di un apparecchio fotografico da studio o da terrazza e preparato l'apparecchio per lo scatto (inquadratura, messa a fuoco, ecc.) facendo scorrere lo sportello si esponeva la lastra alla luce entrante attraverso l'obiettivo e si impressionava l'emulsione fotografica con l'immagine scelta.

Ambito culturale: manifattura

Datazione: ca. 1880 - ca. 1910

Materia e tecnica: legno; metallo

Categoria: industria, manifattura, artigianato

Misure: 20 cm x 4 cm x 24 cm

Collocazione

Milano (MI), Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci"

Credits

Compilatore: Ranon, Simona (2008)

Funzionario responsabile: Ronzon, Laura; Sutera, Salvatore

Ultima modifica scheda: 08/08/2019

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)