San Girolamo

Montagna Benedetto

San Girolamo

Descrizione

Identificazione: San Girolamo penitente nel deserto

Autore: Montagna Benedetto (1481 ca./ 1558 ante), incisore / inventore

Cronologia: ca. 1506 - ca. 1507

Oggetto: stampa smarginata

Soggetto: sacro

Materia e tecnica: bulino

Misure: 226 mm. x 273 mm. (Parte incisa)

Notizie storico-critiche: Benedetto Montagna, figlio e forse allievo di Bartolomeo, fu attivo come incisore e pittore. La sua opera pittorica è sempre stata ritenuta modesta, mentre risulta importante la sua produzione incisoria, costituita da circa cinquanta bulini. Ha raffigurato prevalentemente scene sacre e mitologiche, spesso ispirandosi a maestri precedenti o rielaborando composizioni di Dürer. La critica individua tre periodi nelle sue incisioni, da riconoscersi per la progressiva diminuzione delle dimensioni dei personaggi raffigurati, per la cura per gli sfondi e naturalmente per alcune diversità nella tecnica. La stampa qui catalogata viene collocata nel periodo intermedio: sotto l'influenza di Dürer, Benedetto rivolge un'attenzione minuziosa allo scenario, ai particolari naturalistici rappresentati. Una fonte per l'incisione sembra venire dal dipinto di Bartolomeo per la Chiesa dei Santi Nazario e Celso a Verona: "San Basilio benedice gli animali", databile fra il 1504 ed il 1506. Questo lavoro è databile al 1506-1507, dopo un probabile incontro con Dürer.

Collezione: Fondo Calcografico Antico e Moderno della Fondazione Biblioteca Morcelli-Pinacoteca Repossi

Collocazione

Chiari (BS), Pinacoteca Repossi

Credits

Compilatore: Brambilla, Lia (2003); Scorsetti, Monica (2003)

Funzionario responsabile: Belotti, Ione

Ultima modifica scheda: 28/05/2019

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)