Conversione di san Paolo

Vico Enea; Rossi Francesco de' detto Salviati

Conversione di san Paolo

Descrizione

Autore: Vico Enea (1523/ 1563-1567), incisore; Rossi Francesco de' detto Salviati (1509 ca./ 1563), inventore

Cronologia: 1545

Oggetto: stampa smarginata

Soggetto: sacro

Materia e tecnica: bulino

Misure: 950 mm. x 542 mm. (Parte incisa)

Notizie storico-critiche: Enea Vico fu numismatico, disegnatore, scrittore ed incisore, attivo a Roma, poi a Firenze, a Venezia e infine a Ferrara. Con la sua opera incisa e con i suoi scritti ha efficacemente contribuito alla diffusione della cultura antiquaria nella seconda metà del sec. XVI. Ha intagliato circa 500 bulini, soprattutto soggetti di riproduzione. Questa stampa ebbe il merito di accrescergli la fama. Si tratta di un'opera incisa nel 1545 su due lastre, affollata di figure di stile michelangiolesco. Rifacendosi alla propria cultura antiquaria, il Vico inserì nello sfondo una città circondata da mura classiche che cingono edifici turriti orientaleggianti.

Collezione: Fondo Calcografico Antico e Moderno della Fondazione Biblioteca Morcelli-Pinacoteca Repossi

Collocazione

Chiari (BS), Pinacoteca Repossi

Credits

Compilatore: Brambilla, Lia (2003); Scorsetti, Monica (2003)

Funzionario responsabile: Belotti, Ione

Ultima modifica scheda: 28/05/2019

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)