Piscium vivae icones in aes incisae et aedite ab Adriano Collardo.

Collaert Adriaen

Piscium vivae icones in aes incisae et aedite ab Adriano Collardo.

Descrizione

Titolo proprio: Mustella; Pompilus; Ropho; Gallita

Identificazione: Pesci

Autore: Collaert Adriaen (1520/ 1570), incisore / inventore

Cronologia: ca. 1540 - ante 1570

Oggetto: stampa

Soggetto: animali

Materia e tecnica: bulino

Misure: 188 mm x 123 mm (parte incisa)

Notizie storico-critiche: Adriaen Collaert, capostipite di una famiglia di incisori di Anversa, soggiorna anche in Italia per un breve periodo. Autore di numerosissime serie, tra le quali quelle più famose sono dedicate alla Vita di Cristo e ai Mesi dell'anno (derivate da opere di altri incisori), incide anche, su suo disegno, diverse serie ad argomento naturalistico, tra le quali quella in analisi, composta da 30 incisioni più il frontespizio. La Fondazione possiede 25 delle 30 tavole di cui la serie è composta. Stampa ritrovata l'8 gennaio 2001 nei cassetti segreti delle bacheche dei minerali di proprietà della Fondazione.

Collezione: Fondo Calcografico Antico e Moderno della Fondazione Biblioteca Morcelli-Pinacoteca Repossi

Collocazione

Chiari (BS), Pinacoteca Repossi

Credits

Compilatore: Brambilla, Lia (2003); Scorsetti, Monica (2003)

Funzionario responsabile: Belotti, Ione

Ultima modifica scheda: 19/01/2020

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)