Castello Grande

Frascarolo (PV)

Indirizzo: Via del Castello (Nel centro abitato, distinguibile dal contesto) - Frascarolo (PV)

Tipologia generale: architettura fortificata

Tipologia specifica: castello

Epoca di costruzione: sec. XIV

Descrizione

L'edificio, in mattoni a vista, in conformità alla tradizione costruttiva dei castelli tre-quattrocenteschi di pianura, sorge ai margini dell'abitato. L'impianto è quadrangolare, ma conformato a "U", con tre corpi di fabbrica disposti attorno a un cortile quasi quadrato (uno schema che riaffiora più volte nei castelli di campagna della pianura pavese. È munita di quattro torricelle cilindriche agli angoli, sporgenti dai corpi di fabbrica e di questi assai più alte, nonché di un torrione quadrato in corrispondenza dell'ingresso.
La ristrutturazione ottocentesca ne ha fortemente snaturato le linee architettoniche originarie, anche con soluzioni inconsuete, come il grande fossato che circonda il castello sistemato a giardino.

Notizie storiche

L'edificio risale al XIV secolo (l'epoca d'oro dei castelli di pianura lombardi), molto probabilmente come castello rurale destinato a proteggere una proprietà agricola, i suoi abitanti e le sue produzioni, ma è stato completamente ristrutturato nel 1882 dall'architetto Vandone di Vigevano, con consistenti integrazioni che ne hanno condizionato sia l'impianto sia, e ancora più fortemente, gli aspetti esterni. Ben tenuto dai suoi proprietari, funge da elegante residenza signorile estiva. Le sue forme armoniose ne fanno una delle architetture più note della Lomellina.

Uso attuale: intero bene: abitazione

Uso storico: intero bene: difensivo

Condizione giuridica: proprietà privata

Riferimenti bibliografici

Conti F./ Hybsch V./ Vincenti A., I castelli della Lombardia, Novara 1990, [vol. 1], pp. 128-129

Merlo M., Castelli, rocche, case-forti, torri della Provincia di Pavia, Pavia 1971

Credits

Compilazione: Mascione, Maria (1999)

Descrizione e notizie storiche: Conti, Flavio

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)