Castello di Bascapè - complesso

Bascapè (PV)

Indirizzo: Piazza del duomo, 21,22,23,24 (Nel centro abitato, distinguibile dal contesto) - Bascapè (PV)

Tipologia generale: architettura fortificata

Tipologia specifica: castello

Configurazione strutturale: Il complesso ha pianta quadrata ed e' formato da corpi di fabbrica diversi tra di loro sia per rapporto planivolumetrico, sia per fisionomia.

Epoca di costruzione: sec. XIV

Comprende

Descrizione

Il complesso ha pianta quadrata ed e' formato da corpi di fabbrica diversi tra loro sia per rapporto planivolumetrico sia per fisionomia. Ingloba resti di un castello del X secolo, poi ricostruito nel XII e XIII e oggetto di continui rimaneggiamenti fino al XVII secolo.
L'ala sud con facciata principale sulla piazza conserva quattro grandi finestre a tutto sesto decorate a dentelli in cotto campeggianti entro riquadri di intonaco.
Si articola su 4 piani, 3 fuori terra e 1 seminterrato. Le strutture verticali sono in muratura di laterizi e malta di calce a corsi regolari. Le strutture di orizzontamento per i piani fuori terra sono costituite da solai lignei a doppia orditura, mentre il seminterrato e' coperto da una volta a botte a sesto ribassato con lunette. La copertura ha struttura lignea costituita da capriate con monaco e manto di coperura in coppi. Sul lato interno (facciata nord) e' presente un porticato. Il collegamento verticale e' assicurato da 3 scale con struttura in muratura e pedate in pietra.
Il piano terra presenta destinazione mista residenziale e sevizi (ristorante), mentre il primo piano, dove si trovano i saloni principali, non e' utilizzato. Al secondo piano si trova delle abitazioni.
Nei saloni principali sono presenti decorazioni cinquecentesche che consistono in un fregio dipinto a secco con decorazioni allegoriche e scudi araldici, che percorrono la parte alta di tutte quattro le pareti delle due stanze al primo piano e in un soffitto ligneo con cassettoni decorati.
L'ala est oggetto di pesanti rimaneggiamenti si articola su 4 piani, 3 fuori terra e 1 seminterrato. Sono presenti sulla facciata ovest due finestre a sesto acuto con cornice.

Notizie storiche

Il castello di Bascapè viene citato per la prima volta nel 879 e faceva parte della cerchia esterna di difesa del territorio di Milano. Fu distrutto nel 1159 dall¿Imperatore Federico Barbarossa e ancora nel 1239 da Federico II. La famiglia Bascapè mantenne la proprietà del castello fino alla prima metà dell' '800, a parte una breve interruzione nel 1400.

Uso attuale: intero bene: abitazione

Uso storico: intero bene: residenza

Condizione giuridica: proprietà privata

Riferimenti bibliografici

Conti F./ Hybsch V./ Vincenti A., Novara 1990, p.111

Priori L., Pavia economica, 1991, pp.60-63

Bascapé G. C., Pavia 1926

Bascapé G. C., Pavia 1926

Bascapé G. C., Pavia 1927

Merlo M., Pavia 1971, pp.21-22

Gianani F., Pavia 1972

Zanaboni G., Pavia 1987, pp.85-94

Credits

Compilazione: Albani, Francesca (2002); Mittermair, Martin (2002); Tolomelli, Davide (2002)

Descrizione e notizie storiche: Conti, Flavio

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)