‹ precedente | 1 di 3 | successivo ›

Chiesa di S. Nicolò a Piona

Colico (LC)

Indirizzo: Strada comunale di Piona (Fuori dal centro abitato, isolato) - Piona, Colico (LC)

Tipologia generale: architettura religiosa e rituale

Tipologia specifica: chiesa

Configurazione strutturale: La chiesa Ŕ un'aula unica con andamento trapezoidale, conclusa dall'abside. La copertura a capriate fu rifatta nel restauro di inizi secolo ed Ŕ stata risanata nel 2014, mentre Ŕ originale la volta antistante l'abside, incrocio tra una volta a crociera incupolata e una volta a botte (Porter 1915-17). La muratura in pietra all'interno Ŕ stata purtroppo drasticamente rimaneggiata a inizi secolo. Si individua la differenza nel paramento murario in corrispondenza del prolungamento dell'aula avvenuto tra il sec. XI e XII. Dietro l'edificio della chiesa si erge il rudere di un abside di origine altomedioevale. Campanile esterno in pietra del XVII sec., sul fianco nord.

Epoca di costruzione: seconda metÓ sec. XI - prima metÓ sec. XII

Uso attuale: intero bene: chiesa

Uso storico: intero bene: chiesa

Condizione giuridica: proprietÓ Ente religioso cattolico

Accessibilità: apertura 9-12 e 14.30-17

Per informazioni:
telefono 0341940331-0341931995
fax 0341931995

Come arrivare:
L'Abbazia Piona dista da Lecco 37 km. Per raggiungere il sito in auto, percorrere da Milano la Vallassina.
L'Abbazia e raggiungibile uscendo dalla strada statale 36 dello Spluga all'omonima uscita e dirigendosi a sud verso Dorio. Dopo poco più di 3 Km c'è la deviazione a destra e passata Olgiasca si scende verso l'Abbazia. Si può anche arrivare via lago prendendo il battello a Como o a Lecco.

Credits

Compilazione: Brauer, I. (2001)

Aggiornamento: Ribaudo, Robert (2013); Piefermi, Antonio (2014)

Fotografie: BAMS photo Rodella/ Jaca Book

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).