Torre del Forno

Malonno (BS)

Indirizzo: Via XI Novembre, 15 (Nel centro abitato, in posizione dominante) - Contrada del Forno, Malonno (BS)

Tipologia generale: architettura fortificata

Tipologia specifica: torre

Configurazione strutturale: La torre, che sorge nella parte alta del paese all'interno di un complesso architettonico dalle fattezze antiche, Ŕ realizzata con grossi conci di pietra locale di colore bruno, per la presenza di ossido di ferro. I conci, risultano ben lavorati con ribassino sugli spigoli che evidenzia la porzione bugnata della faccia in vista. La lavorazione permette una precisa sovrapposizione dei conci ed un chiaro profilo angolare. La dimensione dei conci diminuisce con l'altezza. Salendo oltre il piano 2, alle grosse pietre brune, che permangono agli angoli, si alternano pietre meno lavorate e di dimensioni minori, in materiale calcareo e granitico. Sono stati rifatti o aggiunti in un secondo tempo il tetto e il piano 4, intonacato e dotato di una serie di finestre a tutto sesto, ora per lo pi¨ cieche, decorate con materiale di scarto della lavorazione del ferro. Internamente Ŕ costituita da una serie di stanze sovrapposte collegate da scale.

Uso attuale: intero bene: deposito

Uso storico: intero bene: torre difensiva; intero bene: abitazione

Condizione giuridica: proprietÓ Ente locale

Riferimenti bibliografici

Pedersoli G. S./ Ricardi M., Guida di Val Camonica e valli confluenti, Gianico 1998, p. 622

Baisotti U./ Bellicini M., "Le torri della Valle Camonica" Tesi di laurea in architettura - Relatore: Perogalli C. - Correlatore: Villari G., Milano 1990, v. II pp. 440-455 v. II tav. CV-CX ff. 102-103

AA.VV., I signori di Malonno Vicende di storia civile all'ombra delle Torri e del Palazzo di Malonno, Artogne 1994, pp. 6,7

AA.VV., Mal˛n: guida storico-turistica di Malonno e delle sue frazioni, Breno 1991, pp. 14-15

Credits

Compilazione: Arrighini M. (2003)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).