Chiesa di S. Michele Arcangelo - complesso

Castiraga Vidardo (LO)

Indirizzo: Piazza Madre Cabrini - Vidardo, Castiraga Vidardo (LO)

Tipologia generale: architettura religiosa e rituale

Tipologia specifica: chiesa

Configurazione strutturale: Chiesa a croce latina irregolare, con aula unica a cinque campate e tre cappelle per lato; presbiterio rettangolare, ampio quanto la navata, coro poligonale; il braccio destro del transetto Ŕ suddiviso in due cappelle, il braccio sinistro Ŕ di ampiezza doppia rispetto al destro. Pareti e volte in muratura intonacata. Volte a crociera a pianta quadrata sulla navata. Cantoria in controfacciata. Torre campanaria annessa al fianco destro della chiesa, in facciata.

Epoca di costruzione: sec. XVII - sec. XVIII

Autori: Sartori Michele, ristrutturazione (capomastro); Mariani Giuseppe, decorazione coro

Uso attuale: intero bene: chiesa

Uso storico: intero bene: chiesa

Condizione giuridica: proprietÓ Ente religioso cattolico

Riferimenti bibliografici

Lombardia paese, La Lombardia paese per paese, Castiraga Vidardo, Firenze 1984, p. 484

Beni architettonici, Beni architettonici e ambientali della Provincia di Lodi, Milano 1984, p. 49

Vignati L., Castiraga Vidardo : le origini, la storia, il territorio, Castiraga Vidardo 1999

Fonti e Documenti

Archivio Storico Diocesano di Lodi, Parrocchie, cart. Vidardo/1, fasc. Legati

Archivio Storico Diocesano di Lodi, Parrocchie, cart. Vidardo/2, fasc. Legati

Archivio Storico Diocesano di Lodi, Visite Pastorali, cart. Scarampo

Archivio Storico Diocesano di Lodi, Visite Pastorali, cart. Visita Taverna

Archivio Storico Diocesano di Lodi, Visite Pastorali, cart. Visita Bossi

Archivio Storico Diocesano di Lodi, Visite Pastorali, cart. Visita Gera

Archivio Parrocchiale di Vidardo, Diario Parrocchiale di Vidardo 1914-1961

Credits

Compilazione: Ventafridda, Serena (2000)

  Scheda completa SIRBeC (formato PDF)

NOTA BENE: qualsiasi richiesta di consultazione, informazioni, ricerche, studi (nonché documentazione fotografica in alta risoluzione) relativa ai beni culturali di interesse descritti in Lombardia Beni Culturali deve essere inoltrata direttamente ai soggetti pubblici o privati che li detengono e/o gestiscono (soggetto o istituto di conservazione).