« LombardiaBeniCulturali
Sei in: Opere

Condominio in piazza Repubblica 11
Milano (MI)

Indirizzo: Piazza Repubblica 11 - Milano (MI) (vedi mappa)

Tipologia: architettura per la residenza, il terziario e i servizi; edificio per abitazioni, negozi e uffici

Caratteri costruttivi:

  • strutture: travi, pilastri e fondazioni in cemento armato; solai misti in cemento armato e laterizio
  • facciata: tessere di ceramica martellinata colore verde oliva; tamponature di tavolato in intonaco scuro; piastrelle di grès bruno fiammato (fasce orizzontali dei piani destinati ad uffici); mosaico vetroso scuro (pareti arretrate al piano terreno)
  • coperture: piana, con manto in laterizio
  • serramenti: in legno, con apertura a bilico

Cronologia:

  • progettazione: 1953 - 1956
  • esecuzione: 1953 - 1956
  • data di riferimento: 1953 - 1956

Committenza: A. Lovisolo Spa

Autori:

Uso: abitazione/ negozio/ ufficio

Condizione giuridica: proprietà privata

Descrizione

L'edificio di piazza della Repubblica si articola in due volumi distinti e differenziati anche nelle scelte compositive: il primo, alto otto piani, è rivolto alla via Monte Santo (su cui si affaccia un ingresso indipendente); l'altro, si eleva per undici livelli articolati in un basamento porticato - rivestito in clinker scuro, su cui fa capolino un mosaico di Roberto Sambonet intitolato "Milano di notte" - a cui si appoggiano tre piani per uffici, visivamente alleggeriti da lunghe finestre a nastro scavate in panelli rivestiti di grès rosso scuro. I rimanenti livelli sono occupati da due alloggi ciascuno, affacciati sul giardino in cui il condominio viene isolato, che godono dell'ampia dotazione di verande e bow-window in metallo e che culminano in un attico circondato da balconi continui, completamente vetrato. Il corpo più basso, pur riprendendo il lessico delle finiture di quello alto, è ritmato da aperture scandite in maniera più regolare e ospita, al piano terra, negozi di vicinato.

Notizie storiche

L'articolazione volumetrica in due corpi distinti è frutto di una prescrizione podestarile, risalente al 1934 ma ancora in vigore all'atto della costruzione del condominio.

Opere d'arte

  • bassorilievo in ceramica: Milano di notte (piano terra, portico)

Documentazione allegata

Fonti archivistiche

Archivio Civico, Milano - scheda fondo vedi »

Fondo Giorgio Casali. Università IUAV Istituto Universitario di Architettura di Venezia. Archivio Progetti - scheda fondo vedi »

Archivio Vito e Gustavo Latis, Milano - scheda fondo vedi »

Bibliografia

Pagani C., Architettura italiana oggi, Milano 1955, p. 41

Forum, Condominio in piazza della Repubblica, 1957, n. 9

Ronchi L., L'architettura. Cronache e storia, Edilizia colta a Milano. L'architetto Vito Latis, 1958, n. 38, pp. 532-548

Casabella-Continuità, Condominio a Milano, Milano 1958, n. 222

Aloi R., Nuove architetture a Milano, Milano 1959, pp. 321-324

Irace F., Milano moderna, architettura e città nell'epoca della ricostruzione, Milano 1996, p. 62

Irace F., Abitare, Maestri milanesi. Vito Latis e Vittoriano Viganò, Milano 1996, n. 349, pp. 139-143

Gramigna G./ Mazza S., Milano. Un secolo di architettura milanese dal Cordusio alla Bicocca, Milano 2001, p. 275

Capitanucci M.V. (a cura di), Vito e Gustavo Latis. Frammenti di città, Milano 2007

Capitanucci M.V., Il professionismo colto nel dopoguerra, Milano 2013, pp. 50-53

Biraghi M./ Lo Ricco G./ Micheli S. (a cura di), Guida all'architettura di Milano 1954-2014, Milano 2013, p. 31

Credits

Compilatore: Leoni, Maria Manuela (2015)
Responsabile scientifico testi: Irace, Fulvio