« LombardiaBeniCulturali
Sei in: Opere

Quartiere Po
Cremona (CR)

Indirizzo: Viale Po - Cremona (CR) (vedi mappa)

Tipologia: architettura per la residenza, il terziario e i servizi; quartiere

Caratteri costruttivi:

  • strutture: tecniche miste
  • facciata: tecniche miste
  • coperture: tecnologie costruttive miste, con coperture sia piane sia a falde
  • serramenti: in alluminio; in legno

Cronologia:

  • progettazione: 1950 - 1970
  • esecuzione: 1950 - 1970
  • data di riferimento: 1950 - 1970

Autori:

Uso: abitazione/ negozio/ ufficio

Condizione giuridica: proprietà mista pubblica/privata

Descrizione

Il quartiere Po è uno degli interventi residenziali più significativi nella storia novecentesca dell'intera provincia di Cremona, sia per le dimensioni dell'intervento - che avrebbe dovuto ospitare oltre quattromilaseicento abitanti - sia per le idee urbanistiche che stanno alla base del piano di sviluppo: un nuovo nucleo urbano autosufficiente, ispirato al modello della città giardino. Sviluppato su una superficie totale di circa ventitrè ettari, di proprietà privata, il progetto infatti proponeva l'utilizzo del verde, pubblico e non, come elemento progettuale di giunzione e filtro con il tessuto urbano circostante e la costruzione di villette a due piani - con due o quattro unità residenziali - e case a schiera su tre livelli, tutte immerse in ampi orti e giardini. Le abitazioni erano disegnate intorno a due piazze, fulcri economico e religioso del nuovo insediamento, pensati per accogliere rispettivamente un palazzo per uffici, un cinema, il mercato coperto e negozi, da un lato, e una chiesa dall'altro. La decisione di supportare l'iniziativa privata con fondi pubblici legati al piano INA-Casa, comporterà però una serie notevole di cambiamenti: se le aree sviluppate da privati - che occupano circa un quarto del terreno a disposizione - rispettano infatti i canoni generali del piano di Ranzi, Gandolfi e Guarneri, quelle finanziate con fondi pubblici adottano modelli insediativi che riducono lo spazio lasciato al verde e, in particolare, agli ampi viali alberati che avrebbero dovuto innervare l'insediamento. La piazza a destinazione civica, inoltre, non fu mai realizzata e il solo edificio pubblico costruito nel quartiere è la chiesa parrocchiale di Cristo Re, disegnata da Fulvio Melioli con Ranzi.

Notizie storiche

La figura di Aldo Ranzi riveste un ruolo significativo nel panorama cremonese, legato soprattutto al suo essere il progettista autore della variante del 1937 al cosiddetto "Piano Gamba", datato 1928 e adottato come P.R.G. dal consiglio cittadino. All'epoca della progettazione del quartiere Po, Ranzi era a capo della sezione urbanistica del Comune.

Documentazione allegata

Fonti archivistiche

Archivio Storico Comunale, Cremona

Archivio Giovanni Gentilini, Cremona - scheda fondo vedi »

Archivio Libero Guarneri, Cremona - scheda fondo vedi »

Archivio Fulvio Melioli, Cremona - scheda fondo vedi »

Bibliografia

Aldo Ranzi. Atti dell'incontro di studio del 30 settembre 1997, Cremona 1999, pp. 97-104

Credits

Compilatore: Leoni, Maria Manuela (2015)
Responsabile scientifico testi: Irace, Fulvio