Congregazione di caritÓ di Trezzo sull'Adda (1862 - 1937)

Sede: Trezzo sull'Adda

Tipologia ente: ente di assistenza e beneficenza

Progetto: Comune di Trezzo sull'Adda

Le prime attestazione dell'attivitÓ istituzionale della Congregazione di caritÓ nell'Ottocento pu˛ essere individuata con la nomina, avvenuta nel 1830, del Presidente Paolo Bassi. L'istituzione postunitaria fu in seguito regolata da uno statuto approvato in data 20 luglio 1906 con successiva modificazione del 1909; un nuovo regolamento, con approvazione da parte della R. Prefettura di Milano e relativo R. Decreto fu emesso in data 6 gennaio 1915.

La Congregazione di caritÓ si occupava della gestione e della contabilitÓ di alcune Opere pie e legati istituiti da benefattori mediante disposizione testamentaria; in primo luogo assunse la gestione della Scuola dei poveri di Trezzo e dell'Opera pia Agostino Nazzari, autonome fino al loro concentramento avvenuto nel 1809. Successivamente la Congregazione si prese carico di disporre delle volontÓ istitutive delle seguenti opere pie: De Magistris, Bianchi e Carozzi, concentrate nel 1899, Como (1870), Lovera (1887) e dei legati Bassi (1902), Giovanni De Mattei (1852), Mattavelli (1870), Clementina Balabio e Luigi Galbiati (1877), Luigi Medici (1892), Giovanni Mantegazza e Giovannina Marocco ved. Arnaboldi (1901), Annetta Tramontini (1913) e Antonio Trotti Bentivoglio (1930).

1861 - 1872: Celestino Arlati

1873 - 1902: Luigi Arlati

1903 - 1912: Banca popolare del circondario di Treviglio - agenzia di Trezzo sull'Adda

1913 - 1922: Banca abduaria di Treviglio - agenzia di Trezzo sull'Adda

1923 - 1937: Banca popolare di Bergamo - agenzia di Trezzo sull'Adda

Compilatori
Merlini Alessandro, Archivista