Terapia d’Arte: un’opera al giorno. 34

Sosteniamo idealmente gli Enti sanitari lombardi con un’Opera al giorno, selezionata tra i beni culturali di loro proprietà catalogati nel SIRBeC di Regione Lombardia. Per scoprire la storia, la cultura, l’arte che accompagna l’eccellenza degli ospedali e della scienza medica in Lombardia.

 

 

Ambito lombardo, Ritratto di Antonio Besozzi, A.S.S.T. di Monza, link alla scheda

Nel suo testamento, datato 15 marzo 1847, Besozzi istituì erede universale della sua sostanza la sorella Luigia maritata Maestri, incaricandola di alcuni legati: tra questi figura un lascito di 6.000 lire milanesi in valuta abusiva “al Luogo Pio Trivulzio in Monza” ovvero – come lo stesso testatore ebbe a precisare in seguito – alla Pia Casa d’Industria monzese.

Il ritrattato posa di tre quarti su un fondo grigio, secondo un’impostazione convenzionale e accademica. E’ un giovane uomo dalla figura allungata e dalla folta barba bruno-rossiccia, che indossa un’elegante redingote nera con gilet in seta millerighe e una ridondante cravatta nera. Sono messi in evidenza un fermacravatta d’oro e la grossa catena utilizzata per affrancare l’orologio al gilet, come segno di distinzione sociale tipicamente borghese. L’intonazione del dipinto è fredda e basata sulla gamma dei grigi, con gradevoli effetti cangianti nella resa dei tessuti di seta, che denotano una certa abilità pittorica.

Scopri tutte

Tag: ,

Pubblicato: 25 maggio 2021 [Rita Gigante]