Giornate FAI

16-17 ottobre 2021

Milano. Palazzo Cusani

 

Tornano le Giornate d’autunno del FAI, con l’apertura straordinaria di luoghi normalmente non accessibili al pubblico. In Lombardia sono 97 gli indirizzi da visitare in 41 comuni, fra nuove architetture, chiese, ville private, caserme ed ex edifici industriali.

In LombardiaBeniCulturali troviamo schede e approfondimenti su alcuni dei luoghi interessati.

A Milano: si apre Palazzo Cusani in via Brera, edificio seicentesco del marchese Agostino Cusani, oggi sede degli uffici di rappresentanza della Nato, del Comando militare esercito Lombardia e del circolo ufficiali di Milano. Del palazzo, aperto parzialmente in qualche edizione del Fuorisalone, si potranno vedere lo scalone d’onore, il salone delle feste e le tante sale dalle volte affrescate, oltre alla facciata interna che dà sul giardino progettata dall’architetto Piermarini, dove sono ancora incastonate tre palle di cannone scagliate dall’artiglieria austriaca contro l’esercito francese quando nel 1796 Napoleone arrivò a Milano. Sarà accessibile a tutti il Velodromo Vigorelli, che troviamo anche nell’approfondimento I luoghi del ciclismo. Sarà occasione per entrare nel Teatro Carcano  e nel palazzo Edison in Foro Bonaparte con la Sala Azionisti caratterizzata da una copertura in vetro in stile liberty. Per la prima volta si potrà entrare nei tre rifugi antiaerei dell’ex fabbrica Innocenti costruiti per gli operai alla fine degli anni Trenta, oggi dentro il muro di cinta della Caserma Mercanti.

A Bergamo occasione per visitare Palazzo Moroni con il più grande giardino privato della città.

In provincia di Brescia rara opportunità di visitare la Centrale idroelettrica di Sonico costruita tra il 1925 e il 1928.

In provincia di Como si visita la Villa del Balbianello a Tremezzina.

A Cremona si visita Palazzo Stauffer, ex Stradiotti, appena restaurato, sede del primo centro musicale internazionale dedicato agli strumenti ad arco. La configurazione attuale del palazzo deriva da una riforma ottocentesca di corpi preesistenti risalenti ad epoche precedenti. Il palazzo è stato acquistato nel nel 2016 dalla Fondazione Walter Stauffer.

In provincia di Lecco da non perdere il Museo setificio Monti , che conserva l’originario filatoio circolare in legno tuttora funzionante. Lo troviamo anche in Archeologie industriali: il territorio di Como e Lecco.

A Lodi Vecchio nella Basilica di S. Bassiano si potranno osservare da vicino i magnifici affreschi del XIV secolo dipinti dal Maestro di San Bassiano, tra i quali spiccano la volta “dei bovari” e l’affascinante Cristo Pantocratore del catino absidale.

In provincia di Monza visita guidata ai giardini di Villa Ravizza nel centro di Arcore.

In provincia di Mantova, a Quistello, si visita la Chiesa di S. Fiorentino Martire , di fondazione Medievale modificata più volte nel corso del tempo. A poca distanza da essa troviamo il cimitero all’interno del quale è possibile scoprire sculture funerarie di Giuseppe Gorni.

In provincia di Pavia si potrà entrare nell’appena restaurato Castello di Lardirago.

In provincia di Sondrio, nel paese di Albosaggia si visita Palazzo Paribelli, un tipico esempio di austera dimora signorile formatasi per progressiva conversione ad uso abitativo di una struttura fortificata: la disposizione delle stanze, infatti, appare chiaramente condizionata dalla presenza di una possente torre centrale, al cui interno sono stati rinvenuti affreschi di epoca medioevale.

In provincia di Varese visita del Monastero di Torba, complesso monumentale longobardo da dieci anni Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, immerso nella natura e raccolto attorno a un’imponente torre con interni affrescati.

Elenco completo dei luoghi e istruzioni per le prenotazioni sul sito delle giornate FAI.

Tag:

Pubblicato: 13 ottobre 2021 [Roberto Monelli]