500 anni di Giovan Battista Moroni da Albino

 

 

Ritratto di Paolo Vidoni Cedrelli

Giovan Battista Moroni, ritratto di Paolo Vidoni Cedrelli, 1576,  Accademia Carrara – Museo

 

La mostra celebra il quinto anniversario della nascita di Giovan Battista Moroni (c. 1521 – 1579/80), presentando una selezione di opere legate per ragioni diverse al borgo natale dell’artista, Albino. Nella prima sezione, intitolata Inizi, sono raccolte alcune sue prove giovanili. Si prosegue con Ritratti e personalità albinesi, una sezione dedicata al genere in cui il pittore eccelleva (quello del ritratto), anche tramite personaggi che hanno intrecciato la loro storia con quella di Albino. In questa sezione, ad esempio, sarà esposto il Ritratto di Bartolomeo Colleoni che servì da modello all’incisione pubblicata nell’Historia della vita et fatti dell’Eccellentissimo capitano di guerra Bartolomeo Coglione, scritta da Pietro Spino, umanista di origini albinesi. Infine, una sezione dedicata ai Ricordi, quadri destinati alla devozione privata eseguiti a partire da opere pubbliche che hanno riscosso particolare successo nella vicenda artistica di Moroni.

“L’idea di fondo della mostra è stata quella di non impoverire i naturali contesti storici che custodiscono le opere di Moroni, ma di attingere il più possibile alle collezioni private e ai musei – hanno spiegato Simone Facchinetti e Paolo Plebani, i curatori della mostra, durante la conferenza stampa di presentazione –. La visita potrà proseguire per visitare le opere sacre eseguite da Moroni per le chiese della sua Albino: dal capolavoro assoluto della Crocefissione, in compagnia della pala della Trinità e dello Stendardo della Visitazione nella chiesa parrocchiale di San Giuliano, allo splendido “Cristo portacroce” del vicino Santuario della Madonna del Pianto. Altre opere si trovano in diverse località della Val Seriana in cui i dipinti dell’artista si possono ancora incontrare nei loro contesti di origine.

Giovan Battista Moroni. Ritorno ad Albino. Fino al 28 novembre 2021
Albino, Chiesa di San Bartolomeo
a cura di Simone Facchinetti e Paolo Plebani

Alcune delle opere in mostra presenti in LombardiaBeniCulturali

Ritratto di sacerdote

Giovan Battista Moroni, Ritratto di sacerdote, ca. 1570,  Accademia Carrara – Museo

 

Ritratto di donna seduta con libro

Giovan Battista Moroni, Ritratto di donna seduta con libro, ca. 1570,  Accademia Carrara – Museo

 

Ritratto d'uomo

Giovan Battista Moroni, Ritratto d’uomo, ca. 1570,  Accademia Carrara – Museo

 

Madonna con Bambino tra Santa Barbara e Santa Caterina d'Alessandria

Giovan Battista Moroni, Madonna con Bambino tra Santa Barbara e Santa Caterina d’Alessandria, 1560-1570,  Accademia Carrara – Museo

 

Deposizione di Cristo nel sepolcro

Giovan Battista Moroni, Deposizione di Cristo nel sepolcro, 1566,  Accademia Carrara – Museo

 

Ritratto di Bartolomeo Colleoni

Giovan Battista Moroni, Ritratto di Bartolomeo Colleoni, ca. 1540 – ante 1569, Milano, Raccolte Artistiche del Castello Sforzesco. Pinacoteca del Castello Sforzesco

Opere, fotografie, stampe di Moroni in LombardiaBeniCulturali

Opere di Moroni  presso l’Accademia Carrara di Bergamo e Palazzo Frizzoni in LombardiaBeniCulturali

Tag: ,

Pubblicato: 24 novembre 2021 [Roberto Monelli]