G. DEBORD | Flavio Moriniello

4 stampe UV montate su Dibond e in cornici in legno di dimensioni 206×206 cm

La ricerca G.DEBORD di Flavio Moriniello intende restituire la complessità dell’abitare attraverso il prelievo di immagini da Instagram, inteso come un archivio smisurato e sempre aggiornato di immagini dove studiare l’ambiente e il comportamento dell’uomo del XXI secolo. Come lui stesso racconta: “Tra strumenti e dispositivi di massa continuamente messi a disposizione, tra sviluppo tecnologico e onnipresenza del web, la fotografia, nella società contemporanea, sembra ormai porsi come attività umana quotidiana e imprescindibile, alla stregua di quelle vitali”.

G. DEBORD - interni bagni, case , cucine, letti

 

Grazie allo sviluppo di un’appositapplicazione – Sociorama – vengono prelevate in un unico giorno 10.000 immagini per ognuno degli hashtag #casa, #cucina, #bagno, #letto, termini caratterizzati da una connessione semantica non univoca all’abitare. Nell’impossibilità per la mente e per l’occhio umano di gestire una tale massa di dati, le immagini sono processate e organizzate con strategie e strumenti propri della società digitale, per costituire i due poli dell’installazione: in forma testuale – e successivamente audio – tramite l’algoritmo Google Vision API, che elenca i singoli elementi presenti in ogni immagine, e in forma visiva, grazie a un algoritmo di riduzione e visualizzazione di big data (t-SNE, strumento di machine learning in molti ambiti di ricerca), che restituisce un grafico di dispersione contenente aggregati di contenuto affine.

G. Debord. Interni: cucine

 

Ultimo aggiornamento: 25 novembre 2020 [cm]