Lombardia Beni Culturali
12

<Carta> investiture permutationis nomine

1120 marzo 17.

Arcinaldo, abate del monastero dei SS. Martiri Gervasio e Protasio, investe prete Vitale dellla chiesa di S. Pietro in Oliveto di tre appezzamenti di terra <siti nel territorio di Poncarale> : il primo, di centotrenta tavole, in loco Campi Saliani, il secondo, di duecento tavole, in loco Gardo, il terzo, di trecentoventotto tavole, in loco Carzaghi, ricevendo in cambio sei appezzamenti di terra siti nei pressi del monastero predetto.

Regesto, ASVat, FV, II, Registro 96, c. 1v [R]. Al termine del dettato, segnatura: N 4. Cf. CENCI, L'archivio della Cancelleria, p. 286 (nota 2).

1120 17 martii. Dominus Arcinaldus, abbas monasterii Sanctorum Martirum Gervasii et Protasii (a), investivit dominum Vitalem presbiterum ecclesiae Sancti Petri Oliveti, permutationis nomine, de tribus petiis terrae, prima quarum est in loco Campi Saliani, tab(ulae) centum triginta; secunda in loco Gardo, tab(ulae) ducentum: a meridie flumen, a sero res Sancti Desiderii; 3a in loco Carzaghi (b), tab(ulae) trecentum viginti octo. Predictus vero presbiter Vitalis tradidit predicto d(omino) abbati in permutatione sex petiis terrae prope ipsum monasterium. Instrumento rogato per Obertum iudicem.


(a) R Portasii.
(b) R Cariaghi.

Edizione a cura di Mirella Baretta
Codifica a cura di Mirella Baretta

Informazioni sul sito | Contatti
Sito valido XHTML | CSS