Archivio Fotografico Barlera

Archivio Fotografico Barlera (1969 - 2002)

Fondo

Tipologia: fondo professionale

Schede collegate: 846 fotografie

Conservatore: Biblioteca Mediateca Gino Baratta, Mantova (MN)

Produttori del fondo: Barlera, Luigi ( / ca. 1969)

Autori: [persone] Barlera, Luigi

Consistenza:
Il fondo è costituito principalmente da negativi in bianco e nero di formato 6x6 o 24x36, per un totale approssimativo di 24.240 servizi fotografici. Circa 3.340 servizi sono stati realizzati con negativi formato 6x6, circa 20.900 sono i servizi realizzati con negativi 24x36. Pertanto, approssimativamente, l'86% del materiale è costituito da negativi formato 24x36. Tra il 1969 e il 1978 il 90% dei negativi presentano formato 6x6. Negli anni successivi, gradualmente, aumentano i negativi 24x36 divenendo il formato predominante della produzione datata 1992-2002.
Si segnala infine che sono presenti anche alcuni esemplari di formato rettangolare 6x9; 9x12 e 13x18 realizzati tra il 1969 e il 1974 (in quantità estremamente inferiore rispetto agli atri due formati, nello specifico: 125 negativi 6x9, 39 negativi 9x12 e 28 negativi 13x18)

Soggetti:
Il fondo legato alla collaborazione di Barlera con i due quotidiani Gazzetta di Mantova e La Voce di Mantova documenta fatti di cronaca locale quali: eventi sportivi (per la gran parte le partite al Martelli del Mantova ma anche: nuoto, pallacanestro, pugilato e atletica femminile), convegni politici, visite di ministri ed altre personalità, manifestazioni varie, eventi culturali, sinistri stradali e cronaca nera. All'attività dello studio professionale sono riconducibili, tra le altre, le fotografie di: ritratti, matrimoni, prodotti commerciali e vetrine di negozi.

Notizie storico-critiche:
L'archivio Fotografico Barlera è un archivio professionale, donato dall'autore Luigi Barlera alla chiusura dello Studio fotografico - Foto ottica - Foto 2000. Il fotografo mantovano è tutt'ora in attività come libero professionista e collabora principalmente con il quotidiano locale "La Voce di Mantova". Il materiale donato raccoglie il lavoro realizzato tra il 1969 e il 2002.
Dal 1977 al 1998 Barlera ha tenuto una registrazione cartacea dei servizi, suddivisi per annualità ed in ordine alfabetico sulla base della committenza e dell'evento documentato. Scorrendo le pagine dei 20 registri (agende) e da una visione a campione dei negativi, emerge che la produzione del fotografo fosse legata sia alla collaborazione con "Il Resto del Carlino" e i due quotidiani locali, "Gazzetta di Mantova" (dal 1969) e "La Voce di Mantova" (dal 1993), sia all'attività di studio professionale per committenti privati. Sulla maggior parte delle buste cartacee porta negativi, l'autore ha scritto la data e alcune indicazioni relative al soggetto del servizio.